Investire

Brexit e volatilità

Anche chi non è molto esperto e non ha a che fare ogni giorno con la borsa, si sarà accorto dell’altissima volatilità dei mercati negli ultimi giorni. In questo momento le borse sono in picchiata in tutta Europa ed in particolare le banche stanno risentendo della scelta degli inglesi di dire addio alla comunità Europea.

In questi momenti, chi desidera scegliere degli investimenti poco rischiosi opta naturalmente per investimenti in beni reali, come ad esempio l’oro. Se date un’occhiata alla quotazione oro usato vedrete che qui la volatilità è notevolmente inferiore ed i guadagni possono essere considerati abbastanza stabili.

Certo, se siete amanti del rischio ed avete messo da parte un gruzzoletto da dedicare agli investimenti ad alto rischio, questi momenti di alta volatilità sono una manna per voi. E’ proprio in questi momenti che si possono ottenere i risultati migliori, ma ricordatevi sempre che giocare in borsa con questi alti e bassi repentini e rischiosissimo e potreste trovarvi in un battibaleno con un pugno di mosche.

La prima cosa da fare quindi, quando si consigliano degli investimenti, è quello di chiarire bene il profilo di rischio di ogni investitore. Questo è un dato necessario, addirittura oggi richiesto per legge. Infatti, ogni banca o intermediario deve sondare il proprio cliente, che abbia intenzione di effettuare degli investimenti, per capire il profilo di rischio scelto.

Scegliete in base al vostro budget ed alle vostre preferenze ed incrociamo insieme le dita, nella speranza che la Brexit non faccia scoppiare immediatamente l’Europa e ci porti in una crisi ancora più profonda di quella attuale.

Related Posts